PASOLINI

 

ecce1

Ecce Homo (scultura lignea-anonimo)

L’angolo della colpa

 Imprevedibile canna che canti in ruscelli paludosi,

secchezza fra ossari disfatti e ombre che annacquano

i favi della sera.

Farfalla iridescente che si perde nella lontananza del cuore,

nel mattino che verrà svaporando

e nelle spume delle sabbie…

 e fu in una valle di perdizione

portava un’elegia nei capelli.

El ángulo de la culpa 

Imprevista caña que cantas en arroyos paludosos

sequedad, entre huesos deshechos y sombras que aguan

los panales de la noche.

Mariposa iridiscente que se pierde en la lejanìa del corazòn,

en la mañana que evapora

y en las espumas de las arenas…

 y fue en un valle de perdiciòn

traìa una endecha en la cabellera

Francesca Lo Bue

 

VIOLENZA

 “ …ormai sono vivo nello specchio,

sono la mia immagine immersa nella vita di luce cieca

nello specchio del giovinetto

prigioniero del lume terso”

Pier Paolo Pasolini, (Ballata del delirio)

Ti potrò vedere nella preghiera della sera che s’inchina,

nel vuoto azzurro della brezza?

Lì, nella solitudine del male che dorme,

nell’amenità del tuo abisso dolente,

e qui, nel turbinio della caduta lugubre e strana.

Sconti e guadagni la vita,

sconti l’amaro sagace del tuo sangue straziato,

l’afflizione taciturna e vana.

Tormento di un fervore che grida…

Questo cerco di te:

l’amore amaro del tuo passato oscuro,

il bacio ferito del tuo cuore piagato che sogna.

Sospiro della carne,

il dolore è il giuramento della natura.

Violencia

 ¿Te podrè ver en la plegaria de la tarde que declina

en el hueco claro de la brisa anochecida?

Ahì, en la soledad del mal que duerme,

en la amenidad de tu abismo doliente

y aquì en el remolino de tu caìda lùgubre, extraña.

Descuentas y ganas la vida

descuentas el acìbar sagaz de tu sangre violenta y dulce

la dolencia taciturna y vana.

Tormento de un fervor que clama.

Eso busco de tì:

el amor amargo de tu pasado oscuro,

el beso herido de tu corazòn llagado que sueña.

Suspiro de carne…

El dolor es el juramento de la naturaleza,

cisterna de sones.

Francesca Lo Bue

Roma 2 ottobre 2015 – Piazza Ferriani , Rebibbia

Informazioni su rayuela

sono poeta
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a PASOLINI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...